§ 7.7 • UNIVERSOLOGIA: L’OTTAVA COSMICA E L’OTTAVA LATERALE

INDICE

7.7 La vita organica nel posto di un ‘intervallo’
7.7 Gl’Influssi Planetarî
7.7 L’Ottava Laterale Sol+Do nell’Ottava Cosmica
7.7 Il significato delle note La, Sol, Fa
7.7 Il significato delle note Do, Si
7.7 Il significato delle note Mi, Re
7.7 Il ruolo della vita organica nella mutazione della superficie terrestre

Uspiénski scrisse:
7.7.1.1 Nell’adunanza successiva Gurdjìeff parlò daccapo del Raggio di Creazione, ripetendo parzialmente e integrando e sviluppando parzialmente tutto quello che Lui aveva già detto.”
      

Figura 19 • Universologia — Raggio di Creazione od Ottava Cosmica della Via Lattea e del suo Sistema Solare ‘ORS’
Figura 19 • Universologia — Raggio di Creazione od Ottava Cosmica della Via Lattea e del suo Sistema Solare ‘ORS’

Gurdjìeff proferì:
7.7.2.1Il Raggio di Creazione, come ogni altro processo che sia compiuto a un dato momento, può essere considerato come un’Ottava.
7.7.2.2 Questa sarebbe un’Ottava Discendente, in cui il do si trasmuta in si, il si in la, e così via.”
      
7.7.3.1L’Assoluto o Tutto (Mondo 1) sarà il do; Tutti i Mondi (Mondo 3) sarà il si; Tutti i Soli (Mondo 6) sarà il la; il nostro Sole (Mondo 12) sarà il sol; Tutti i Pianeti (Mondo 24) sarà il fa; la Terra (Mondo 48) sarà il mi; la Luna (Mondo 96) sarà il re.
7.7.3.2 Il Raggio di Creazione principia con l’Assoluto.
7.7.3.3 L’Assoluto è Tutto.
7.7.3.4 È: il do.”
      
7.7.4.1Il Raggio di Creazione finisce nella Luna.
7.7.4.2 Oltre la Luna non c’è niente.
7.7.4.3 Anche questo è l’Assoluto: do.”
      
7.7.5.1 “Nell’esaminare il Raggio di Creazione od Ottava Cosmica, noi vediamo che gl’‘intervalli’ dovrebbero addivenire nello sviluppo di quest’Ottava: il primo tra do e si, ovverosia, tra il Mondo 1 e il Mondo 3, tra l’Assoluto e ‘Tutti i Mondi’, e il secondo tra il fa e il mi, ovverosia, tra il Mondo 24 e il Mondo 48, tra ‘Tutti i Pianeti’ e la Terra.
7.7.5.2 Salvo che il primo ‘intervallo’ è colmato dalla Volontà dell’Assoluto.
7.7.5.3 Una delle manifestazioni della Volontà dell’Assoluto consiste precisamente nel riempimento di questo ‘intervallo’ con una manifestazione Conscia della Forza Neutralizzante, che colma l’‘intervallo’ tra le Forze Attiva e Passiva.
7.7.5.4 Paragonata al secondo ‘intervallo’, la situazione è più complessa.
7.7.5.5 Qualche cosa manca tra i Pianeti e la Terra.
7.7.5.6 Gl’influssi planetarî non possono passare alla Terra consecutivamente e pienamente.
7.7.5.7 Uno ‘shock aggiuntivo’ è indispensabile; la creazione di talune nuove condizioni, per assicurare il passaggio opportuno di Forze, è indispensabile.”
      
7.7.6.1 “Le condizioni, per assicurare il passaggio di Forze, sono create dalla disposizione di un congegno meccanico speciale tra i Pianeti e la Terra.
7.7.6.2 Questo congegno meccanico, questa ‘stazione trasmittente delle Forze è la vita organica sulla Terra.
7.7.6.3 La vita organica sulla Terra era creata per colmare l’intervallo tra i Pianeti e la Terra.”
      
7.7.7.1 “La vita organica rappresenta, per così dire, l’organo di percezione della Terra.
7.7.7.2 La vita organica forma qualcosa di simile a una pellicola sensibile, che copre tutto il globo terrestre e assorbe quegli influssi provenienti dagli astri planetarî, che altrimenti non sarebbero capaci di raggiungere la Terra.
7.7.7.3 I regni vegetale, animale e umano sono ugualmente importanti per la Terra da questo punto di vista.
7.7.7.4 Un campo coperto solamente d’erba assorbe gl’influssi planetarî di un genere ben definito e li trasmette alla Terra.
7.7.7.5 Lo stesso campo, su cui c’è una folla popolare, assorbirà e trasmetterà altri influssi.
7.7.7.6 La popolazione europea assorbe un genere d’influssi planetarî e li trasmette alla Terra.
7.7.7.7 La popolazione africana assorbe influssi planetarî di un altro genere, e così via.”
      
7.7.8.1Tutti i grandi eventi nella vita delle moltitudini umane sono causati da influssi planetarî.
7.7.8.2 Essi sono il risultato dell’assunzione d’ influssi planetarî.
7.7.8.4 E qualunque piccola tensione accidentale nelle sfere planetarie può essere riflessa per anni in un’accresciuta animazione in una o un’altra sfera dell’attività umana.

7.7.8.5 Qualche cosa d’accidentale e di molto transitorio si svolge nello spazio planetario.
7.7.8.6 Ciò è immediatamente ricevuto dalle moltitudini umane e le persone incominciano a odiarsi e a uccidersi vicendevolmente, giustificando le loro azioni con qualche teoria della fratellanza, o dell’uguaglianza, o dell’amore o della giustizia.”
      
7.7.9.1La vita organica è l’organo di percezione della Terra ed è contemporaneamente un organo d’irradiamento.
7.7.9.2 Con l’aiuto della vita organica ogni parte della superficie terrestre, occupante una data area, trasmette ogni momento certi generi di raggî verso il Sole, i Pianeti e la Luna.
7.7.9.3 Con riferimento a ciò il Sole abbisogna di un genere di radiazioni, i Pianeti di un altro genere e la Luna di uno differente.
7.7.9.4 Ogni cosa che accade sulla Terra crea radiazioni di questo genere.
7.7.9.5 E molte cose accadono sovente proprio perché certi generi di radiazione sono richiesti provenienti da un certo posto sulla superficie terrestre.”
      
Uspiénski scrisse:
7.7.10.1 “Nel proferire ciò Gurdjìeff attirava la nostra attenzione in particolare sulla discordanza di tempo, ovverosia, sulla durata degli eventi nel Mondo Planetario e nella vita umana.
7.7.10.2 Il significato della Sua insistenza su questo punto mi addivenne chiaro solamente in seguito.”
      
7.7.11 “Contemporaneamente, Lui enfatizzava costantemente il dato di fatto che, non importa tutto quello che si svolgeva nella pellicola sottile della vita organica, lei soddisfaceva sempre gl’interessi della Terra, del Sole, dei Pianeti e della Luna; niente d’inutile e niente d’indipendente potrebbe accadere in lei perché lei fu creata per un proposito ben definito e ne fu semplicemente subordinata.”
      

Figura 19 • Universologia — Ottava Cosmica del Sistema Solare ‘ORS’ con la sua Ottava Laterale di vita
Figura 19 • Universologia — Ottava Cosmica del Sistema Solare ‘ORS’ con la sua Ottava Laterale di vita

7.7.12 “E una sola volta, trattando esaurientemente su questo tema, Lui ci diede un diagramma della struttura dell’Ottava, in cui uno dei collegamenti era ‘la vita organica sulla Terra’.”
      
Gurdjìeff proferì:
7.7.13 “Quest’Ottava Aggiuntiva o Laterale nel Raggio di Creazione incomincia nel Sole.”
      
7.7.14 “Il Sole, il sol dell’Ottava Cosmica, incomincia ad un certo momento a suonare come do: sol+do.”
      
7.7.15.1 “È indispensabile capire esattamente che ogni nota di qualunque Ottava, nel caso presente ogni nota dell’Ottava Cosmica, può rappresentare il do di qualche altra Ottava Laterale insorgente da essa.
7.7.15.2 Oppure sarebbe ancora più preciso asserire che qualunque nota di qualunque Ottava può darsi che contemporaneamente sia qualunque nota di qualunque altra Ottava attraversandola.”
      
7.7.16.1 “Nel caso presente il sol incomincia a risonare come do.
7.7.16.2 Discendendo al livello dei Pianeti questa nuova Ottava si trasmuta in si; discendendo ancora più in basso produce tre notela, sol, fa — che creano e costituiscono la vita organica sulla Terra nella forma che noi conosciamo; il mi di quest’ Ottava si fonde col mi dell’Ottava Cosmica, ovverosia, con la Terra, e il re col re dell’Ottava Cosmica, ovverosia, con la Luna.”
      
Uspiénski scrisse:
7.7.17.1 “Noi subito sentimmo che c’era enorme significato in quest’Ottava Laterale.
7.7.17.2 Innanzitutto, essa mostrava che la vita organica, rappresentata nel diagramma da tre note *, aveva due note più alte, una a livello dei Pianeti e una a livello del Sole, e che principiava nel Sole.
* la, sol, fa. (Nota della Guida Specchiata — N. d. G. S.)
7.7.17.3 Quest’ultimo era il punto più importante perché una volta di più, come per molte altre cose nel Sistema di Gurdjìeff, contraddiceva la solita idea moderna della vita, che fa originare, per così dire, da quaggiù sulla terra.
7.7.17.4 Nelle Sue spiegazioni, la vita proveniva da lassù, nel cielo.”
      
7.7.18.1 “Allora ne derivò molta conversazione sulle note mi, re, dell’Ottava Laterale.
7.7.18.2 Noi non eravamo capaci, indubbiamente, di definire tutto quello che il re fosse.
7.7.18.3 Salvo che ciò era collegato evidentemente al+l’idea di cibo per la Luna.
7.7.18.4 Taluni prodotti della disintegrazione della vita organica andavano sulla Luna; questo dev’essere il re.
7.7.18.5 Quanto al mi, era possibile parlarne del tutto definitivamente.
7.7.18.6 La vita organica indubbiamente scompariva nella Terra.
7.7.18.7 Il ruolo della vita organica nella struttura della superficie terrestre era innegabile.
7.7.18.8 C’era la crescita delle isole coralline e delle montagne calcaree, la formazione di giacimenti carboniferi e accumulazioni di petrolio; l’alterazione del suolo sotto l’influenza della vegetazione, la crescita della vegetazione nei laghi, la ‘formazione di terreni fertili coltivabili da parte dei vermi’, il cambiamento del clima a causa del prosciugamento delle paludi e della distruzione delle foreste e molte altre cose, che noi sappiamo e non sappiamo.”
      
7.7.19.1 “Cosicché, oltre a ciò, l’Ottava Laterale mostrava con particolare chiarezza come facilmente e correttamente le cose fossero classificate nel Sistema, che noi stavamo studiando.
7.7.19.2 Ogni cosa anomala, inaspettata e accidentale scompariva; e un Piano dell’Universo immenso e rigorosamente ben meditato incominciava a fare la sua apparizione.”

      

Fine del Settimo Capitolo

      

Rènnas del Castèl • Croix Cathare • Guida Specchiata
Rènnas del Castèl • Croix Cathare • Guida Specchiata

versione aprile 2020
www.seiriosol.xyz
a cura di:
Ugo Aryaman Tendi (Guida Specchiata)
per SèiRìoSòl — Scuola di Quarta Via
YouTube Channel seiriosol

Per qualunque altra informazione:
dai click qui sul CONTATTO, compila il modulo e invialo.

Font Color #512874 — R=81 G=40 B=116 — Seiriosol Violet
[applicato in questa pagina]