§ 11.7 • TALUNE OSSERVAZIONI INTERESSANTISSIME SULLO SBADIGLIARE E SUL RIDERE

INDICE

11.7 Sbadigliare e ridere sono due funzioni incomprensibili del nostro organismo inesplicabili dal punto di vista scientifico
11.7 Lo sbadigliare è il pompaggio di energia nei piccoli accumulatori
11.7 Il ridere è il pompaggio all’esterno e lo scarico di energia superflua accumulata negli accumulatori
11.7 Sbadigliare e ridere sono essenzialmente due funzioni dei Centri Istintivo e Motorio
11.7 È detto di Cristo che Lui non rise mai
11.7 Ci sono modi e maniere differenti di non ridere
11.7 Assenza di ridere nei Centri Superiori

Uspiénski scrisse:
11.7.1 “Oltre a tutto quello che Lui aveva proferito precedentemente sugli accumulatori, Gurdjìeff fece talune osservazioni interessantissime sullo sbadigliare e sul ridere.”
      
Gurdjìeff proferì:
11.7.2.1 “Ci sono due funzioni incomprensibili del nostro organismo inspiegabili dal punto di vista scientifico, sebbene naturalmente la scienza non ammetta che le sono inspiegabili; queste sono lo sbadigliare e il ridere.
11.7.2.2 l’uno l’altro possono essere compresi e spiegati correttamente senza saperne degli accumulatori e del loro ruolo nell’organismo.”
      
11.7.3.1 “Voi avete notato che voi sbadigliate allorquando voi siete stanchi.
11.7.3.2 Ciò è particolarmente evidente, per esempio, nelle montagne, allorquando un uomo come una donna — che non ne è abituato o abituata — sbadiglia quasi continuamente mentre costui come costei sta salendo una montagna.
11.7.3.3 Sbadigliare è il pompaggio di energia nei piccoli accumulatori.
11.7.3.4 Allorquando i piccoli accumulatori si scaricano troppo velocemente, ovverosia, allorquando uno di essi non ha tempo per riempirsi completamente mentre l’altro sta scaricandosi, lo sbadigliare diventa quasi continuo.
11.7.3.5 Ci sono certe condizioni patologiche, che possono causare l’arresto cardiaco allorquando un uomo come una donna desidera sbadigliare, ma non ne è capace; e altre condizioni sono note allorquando qualcosa va storto con la pompa, facendola funzionare senza effetto, allorquando un uomo come una donna sbadiglia tutto il tempo, sennonché non pompa dentro nessuna energia.”
      
11.7.4 “Lo Studio e l’Osservazione dello sbadigliare da questo punto di vista rivelerebbe molto, che sarebbe nuovo e interessante.”
      
11.7.5.1 “Anche ridere è connesso direttamente con gli accumulatori.
11.7.5.2 Salvo che ridere è la funzione opposta rispetto a sbadigliare.
11.7.5.3 Non è pompaggio all’indentro, ma pompaggio all’infuori, ovverosia, il pompaggio all’infuori e l’eliminazione dell’energia superflua accumulata negli accumulatori.
11.7.5.4 Il riso non esiste in tutti i Centri, ma soltanto nei Centri divisi in due metà: positiva e negativa.
11.7.5.5 Se non ho ancora parlato di ciò minutamente, io lo farò in tal modo allorquando noi giungeremo a uno studio più minuto dei Centri.
11.7.5.6 Ora noi tratteremo solamente il Centro Intellettivo.
11.7.5.7 Possono esserci impressioni che cadono immediatamente e contemporaneamente sulle due metà del Centro Intellettivo e producono immediatamente e contemporaneamente un si e un no acuti.
11.7.5.8 Tali si e no simultanei producono un genere di convulsione nel Centro Intellettivo e, essendo incapace di armonizzare e digerire queste due impressioni opposte di uno stesso fatto, il Centro Intellettivo principia a buttar fuori in forma di risata l’energia che scorre in esso dall’accumulatore di turno che lo rifornisce.
11.7.5.9 In un altro caso accade che nell’accumulatore c’è stata accumulata troppa energia, che il Centro Intellettivo non riesce a esaurire.
11.7.5.10 Allora ogni impressione, la più ordinaria, può essere ricevuta come doppia, ovverosia, cadrebbe immediatamente e contemporaneamente sulle due metà * del Centro Intellettivo e produrrebbe risate, ovverosia, l’eliminazione dell’energia.
* specificamente, le parti positiva e negativa (Nota della Guida Specchiata — N. d. G. S.)
      
11.7.6.1 Voi dovete comprendere che io vi sto dando solamente un abbozzo.
11.7.6.2 Voi dovete rammentare * che ambedue sbadigliare e ridere sono contagiosissimi.
* specificamente, rammentare e ricordare e rimembrare (N. d. G. S.)
11.7.6.3 Ciò dimostra che essi sono essenzialmente funzioni dei Centri Istintivo e Motorio.”
      
Qualcheduno Gli chiese:
11.7.7 “Perché ridere è così piacevole?”
      
Gurdjìeff gli rispose:
11.7.8.1 “Perché ridere ci allevia dell’energia superflua, che — se rimanesse inutilizzata — diventerebbe negativa, ovverosia, veleno.
11.7.8.2 Noi abbiamo sempre abbondanza di questo veleno in noi.
11.7.8.3 La risata ne è l’antidoto.
11.7.8.4 Salvo che quest’antidoto è necessario solamente fintantoché noi siamo incapaci di utilizzare tutta l’energia per l’Opera utile. *
* nell’OPERA DIVINA irradiata dalla Santissima Trinità, dapprima ai nostri Angeli Custodi e dappoi da costoro armonizzata a beneficio dei nostri due Centri Superiori (N. d. G. S.)
11.7.8.5 È detto di Cristo che Lui non abbia mai riso.
11.7.8.6 E in verità voi non troverete negli Evangeli nessuna indicazione o menzione del fatto che mai Cristo rise.
11.7.8.7 Sennonché ci sono modi e maniere differenti per non ridere!
11.7.8.8 Ci sono persone che non ridono perché costoro sono completamente immersi nelle emozioni negative, nella malizia, nella paura, nell’odio, nel sospetto.
11.7.8.9 E ci potrebbero essere altri come altre che non ridono perché non possono avere emozioni negative!
11.7.8.10 Comprendete una cosa.
11.7.8.11 Nei due Centri Superiori non può esserci nessuna risata, perché nei due Centri Superiori non c’è: né alcuna divisione, né alcun ‘sì’ e ‘no’.

      

Fine dell’Undicesimo Capitolo

      

Rènnas del Castèl • Croix Cathare • Guida Specchiata
Rènnas del Castèl • Croix Cathare • Guida Specchiata

versione maggio 2020
www.seiriosol.xyz
a cura di:
Ugo Aryaman Tendi (Guida Specchiata)
per SèiRìoSòl — Scuola di Quarta Via
YouTube Channel seiriosol

Per qualunque altra informazione:
dai click qui sul CONTATTO, compila il modulo e invialo.

Font Color #512874 — R=81 G=40 B=116 — Seiriosol Violet
[applicato in questa pagina]